Le camere

IL TUO VIAGGIO A MATERA

Un viaggio nella vera Matera

Grotte calcaree, ambienti con volte a botte in tufo salvate dall’usura del tempo, dettagli custoditi con amore e rispetto della tradizione a cui è stata donata nuova vita. 

Ogni camera de L’Antica Conceria è illuminata dal sole, e si affaccia sulla meravigliosa gravina. 

I Sassi di Matera ti augureranno il buongiorno, assieme ai prodotti tipici lucani che troverai a colazione: pane di Matera, focaccia fatta in casa, trecce dolci con lo zucchero e cornetti artigianali. 

Non vediamo l’ora di accoglierti. 

Studio-CLOU_L_antica-conceria_Drone-(7)
Studio-CLOU_-Antica-Conceria-9363

Il racconto delle nostre camere

Il filo conduttore, una linea di continuità che racconti tramite le nostre camere, il territorio materano. 

Stanza dei cuoi

Per lasciar entrare il sole. 

Affacciata sul Parco della Murgia, è costruita tutta in tipico tufo calcareo, in cui si possono riconoscere sedimenti marini e conchiglie incastonate nella pietra da migliaia di anni. 

Dotata di tutti i comfort, gode, come altre camere, di un affaccio straordinario a strapiombo sulla Gravina. 

Il prima e dopo

cuoiStudio-CLOU_L_antica-conceria_Stanza-1-(3)
Wi-Fi
Aria condizionata
Bollitore
Tv a schermo piatto
Frigorifero e Minibar
Bagno privato con doccia

Perché stanza dei cuoi (stanza dei bracieri)? 

In questo luogo, dopo aver subito le fasi di lavorazione, le pelli venivano poste ad asciugare utilizzando delle assi di ferro orizzontali sulle quali erano appese con dei ganci. Per facilitare l’asciugatura si utilizzavano dei bracieri come fonte di calore.

Stanza dei fuochi

La camera in grotta. 

Qui, proprio dove avvenivano le lavorazioni della conceria, tutto è magico. 

Anticamente ricavata tramite scavo, oggi è un luogo di relax e meraviglia: un modo per vivere nella storia. 

Il prima e dopo

fuochiStudio-CLOU_L_antica-conceria_Stanza-4-(4)
Wi-Fi
Aria condizionata
Bollitore
Tv a schermo piatto
Frigorifero e Minibar
Bagno privato con doccia

Perché stanza dei fuochi?

Nella lavorazione delle pelli l’acqua bollente era indispensabile, per cui vi era una grande cucina costruita con mattoni refrattari, che veniva alimentata a legna, al cui interno c’era un grande pentolone di rame che serviva per produrre acqua bollente. I muri di questo ambiente in grotta erano intrisi di fuliggine, che aveva completamente annerito le volte della grotta. Oggi questi segni sono ancora visibili.

Stanza delle pelli

Una sfumatura del cielo all’alba. 

Cielo che potrai ammirare grazie al terrazzino privato riservato a questa camera e a quello più grande, in comune, al quale potrai accedere da una porta interna alla camera. 

Il prima e dopo

pelliStudio-CLOU_L_antica-conceria_Stanza-5-(3)
Wi-Fi
Aria condizionata
Bollitore
Tv a schermo piatto
Frigorifero e Minibar
Bagno privato con doccia

Perchè stanza delle pelli?

Siamo nella classica “soffitta” con il tetto in legno, che fungeva da magazzino per le pelli lavorate. L’esteso terrazzo veniva utilizzato nel periodo estivo per l’asciugatura delle pelli che venivano appese su dei fili di ferro sostenuti da forcelle in legno.

Stanza delle acque

Il cielo infuocato del tramonto e i fiori che, puntolini in un mare di verde, grigio e marrone, spiccano inconfondibili. 

La camera Rossa affaccia sulla gravina e su un giardino, teatro di giochi di colori e di profonda tranquillità. 

Il prima e dopo

acqueStudio-CLOU_L_antica-conceria_Stanza-6-(13)
Wi-Fi
Aria condizionata
Bollitore
Tv a schermo piatto
Frigorifero e Minibar
Bagno privato con doccia

Perchè stanza delle acque?

Questo ambiente parzialmente inutilizzato nascondeva attraverso un passaggio murato l’accesso a quello che in passato doveva essere un sistema di raccolta delle acque piovane, che ha conservato la sua originaria bellezza immutata nel tempo con colori e disegni che l’acqua ha magicamente lasciato sulle pareti, come segno indelebile della sua presenza.

Stanza delle due macine

La scala cromatica della terra materana. 

Si incontrano le tonalità della terra,  delle distese a grano, delle stoppie bruciate.

Il prima e dopo

frantoioStudio-CLOU_L_antica-conceria_Stanza-3-(7)
Wi-Fi
Aria condizionata
Bollitore
Tv a schermo piatto
Frigorifero e Minibar
Bagno privato con doccia

Perché stanza delle due macine?

Durante i lavori di ristrutturazione sono state rinvenute due grandi macine in pietra sepolte sotto il pavimento. Questo luogo era stato originariamente un frantoio poi, a seguito della conversione in conceria, visto l’ingombro e la pesantezza delle macine, si era pensato di seppellirle sotto il pavimento. Una delle due ruote è stata recuperata e posta all’esterno della camera, l’altra è nel suo sito originale a memoria del luogo che l’ha ospitata per tanti secoli.

La stanza dei coltelli

Quel bianco che si fonde con il marrone e il verde, la base per una sinergia di colori che regala a Matera un colpo d’occhio unico. 

Il prima e dopo

coltelliStudio-CLOU_L_antica-conceria_Stanza-2-(4)
Wi-Fi
Aria condizionata
Bollitore
Tv a schermo piatto
Frigorifero e Minibar
Bagno privato con doccia

Perchè stanza dei coltelli?

Nelle fasi della lavorazione venivano utilizzati particolari coltelli per l’eliminazione dei residui di carne e grasso ancora presente sulle pelli; inoltre durante la depilazione delle pelli, che avveniva su dei piani di legno convessi, venivano utilizzati dei coltelli della stessa forma in maniera tale che aderissero al piano. In questa camera sono stati rinvenute due postazioni di lavoro con i relativi coltelli oltre ad una mola affilacoltelli.